T-Shirt per la stampa: quali marche preferiscono gli americani?

Redazione T-Shirt Lascia un Commento

Qual è la marca migliore di t-shirt neutre adatte per la stampa? La risposta a questa domanda è fondamentale per ottenere un prodotto finale che funzioni sul mercato. Purtroppo non esiste una sola soluzione valida, poiché ognuno ha esigenze diverse.

Per far luce sull’argomento potremmo semplicemente elencare le marche più usate dagli stampatori italiani. Ma perché limitarci al nostro mercato? Prendiamo esempio dagli U.S.A., in cui la t-shirt non è solo un must irrinunciabile nell’abbigliamento, ma un vero e proprio simbolo culturale. Scoprirete che le scelte fatte negli Stati Uniti sono molto diverse da quelle italiane:

  • Quali marchi preferiamo in Italia? Fruit of the Loom, B&C, Gildan, Hanes, Stedman, Harvest…
  • Quali marchi preferiscono negli U.S.A.? Alstyle, Alternative Apparel, American Apparel, Anvil, Gildan, Tultex…

L’unico brand diffuso in entrambi i paesi è Gildan. Le marche americane più popolari sono poco utilizzate (e a volte sconosciute) in Italia.
Vediamo allora cosa hanno di speciale questi marchi e perché sono considerati il top negli U.S.A.

Alstyle

T-shirt di qualità discreta ad un prezzo conveniente. Ha un’ampia gamma di taglie disponibili, che arrivano anche fino alla 3XL (manca però la versione XS). I modelli sono comodi e adatti a chi non cerca una t-shirt aderente. Il tessuto è 100% cotone (salvo che in alcuni casi), quindi non troppo morbido e tende a restringersi un po’ dopo essere stato lavato. Ci sono molti colori disponibili, tra cui alcuni molto particolari (come il “mostarda” e il “banana”). In genere questo brand preferisce le tonalità scure, ma non mancano i colori base (bianco, nero e grigio).
Gli americani scelgono Alstyle principalmente per lo street-wear, o per t-shirt informali con stampe divertenti.

Alternative Apparel

Questo brand ha costi un po’ più elevati, ma la qualità del tessuto è migliore: le t-shirt sono morbidissime e leggere. Vestono un po’ aderente e il tessuto è leggermente stretch. Per questo molte donne le preferiscono. Questa è una caratteristica da tenere presente nel consigliare le taglie ai clienti. Alternative Apparel raccomanda di lavare i capi in acqua fredda, perché tendono a restringersi. La disponibilità di modelli è una delle più ampie in assoluto (solo quelli da uomo sono 44). Le taglie vanno dalla S alla 3XL. La gamma dei colori è davvero ampia: 25 diverse tonalità tra cui scegliere! Bisogna però ricordare che alcuni colori sono disponibili solo per certi modelli e non per altri. Sono frequenti i toni neutri.

American Apparel

Le sue t-shirt sono famose per la loro eccellente qualità. La loro vestibilità è ottima, non sono né troppo larghe, né troppo strette e il tessuto è morbidissimo (jersey, cotone, poliestere, rayon …). Questo è uno dei motivi per cui le marche di moda indipendenti le scelgono per le loro collezioni. Le taglie vanno dalla XXS alla 3XL. Le magliette 100% cotone tendono a vestire meno, quindi può essere necessario scegliere una taglia più grande. La varietà di colori disponibile è la più ampia: 47 diverse tonalità ( e ogni tanto ne vengono aggiunte di nuove)! L’unico difetto di questo brand è il costo. Ma d’altra parte la qualità superiore si paga di più.

Anvil

Insieme alla Gildan, è una delle marche preferite dagli stampatori che usano la serigrafia: sono quelle che costano meno in assoluto. Di solito il tessuto è 100% cotone, ma sorprendentemente morbido. Le t-shirt vestono larghe e sono molto comode. Alcuni modelli sono un po’ più corti rispetto ad altri. Le taglie vanno dalla S fino anche alla 4XL (disponibile solo in alcuni colori: bianco, nero, chocolate, navy e heather gray). Le tonalità disponibili sono 20, tutte basiche, non ci sono varietà particolari tra cui scegliere. In America si sceglie questa marca principalmente per t-shirt con immagini divertenti e colorate (ad esempio quelle indossate dagli skater).

Gildan

Costa poco e la sua qualità è buona, è uno dei brand preferiti dalle startup. Anche in Italia piace molto. Il tessuto varia a seconda del modello. La versione Heavy Cotton è 100% cotone, relativamente spessa e resistente, con un’alta vestibilità. Il modello Soft Style segue maggiormente le line del corpo ed è molto più morbido ( e costa anche di più). Deve essere lavato in acqua fredda per evitare che si restringa. Le taglie vanno dalla XS alla 3XL per il modello Heavy Cotton e dalla S alla 3XL per il modello Soft Style. Le t-shirt sono abbastanza lunghe. Purtroppo capita che le maniche arrivino troppo vicine ai gomiti. La disponibilità dei colori cambia a seconda del tipo di maglietta. Si può scegliere fino ad un massimo di 37 tonalità (ci sono anche alcune varietà insolite e particolari, come il Sapphire e l’Helicona).

Tultex

Tultex è una marca molto interessante: il tessuto è di buona qualità, hanno una buona vestibilità, sono belle da vedere e costano poco. Hanno anche una buona varietà di taglie, vanno dalla XXS alla 3XL. Certo, qualche difetto ce l’hanno: si restringono dopo qualche lavaggio e le taglie non sempre vestono alla perfezione. Sono disponibili solo 4 modelli unisex e i colori sono prevalentemente basici (22 tonalità differenti). Però il tessuto è molto morbido, le t-shirt sono comode e, soprattutto, i prezzi sono molto bassi.

Spero che questo articolo ti abbia aiutato ad avere un quadro più chiaro del panorama americano nell’ambito delle t-shirt per la stampa.
E tu conoscevi già questi brand o ne senti parlare ora per la prima volta?
Lascia una risposta qui sotto e raccontaci la tua esperienza!


Fonti dell’articolo:

  1. http://www.howtostartaclothingcompany.com/t-shirt-blanks-how-to-choose-one/
  2. http://www.t-shirtmagazineonline.com/essential-brand-startup-guide/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *