7 passi per far crescere la tua attività con Pinterest

Redazione Marketing, Social Network, T-Shirt Lascia un Commento

Gli strumenti a cui non puoi rinunciare per proporre le tue t-shirt online sono le immagini. Una foto vale più di mille parole: può mostrare il tuo prodotto, raccontare la sua storia, coinvolgere i potenziali consumatori e portarli ad appassionarsi al tuo brand.

Pinterest, insieme ad Instagram, è la piattaforma più usata per la condivisione di immagini. Inoltre è il secondo social media che crea maggiore traffico sul web (supera anche Twitter). Gli utenti passano molto tempo a navigare su Pinterest (in media 14,2 minuti ad ogni accesso) e risulta che il 95% di loro acquista un prodotto dopo averlo visto sul social network e avere cliccato sul link dell’e-commerce. Molte marche lo sfruttano per promuovere le loro t-shirt.

Ma come si fa esattamente? Ecco alcuni consigli per far crescere il tuo business attraverso Pinterest:

1) Pubblica foto di qualità.

Le immagini e i video sono il mezzo con cui comunichi: devono catturare l’attenzione degli utenti e convincerli a visitare il tuo profilo (e poi il tuo sito web). Quindi devono essere accattivanti, creative e con una grafica estremamente curata. Le foto di bassa qualità non vengono cliccate. Ecco alcune dritte da seguire:

  • Pubblica immagini con una buona illuminazione: ottengono il 20% in più di “repin” (condivisioni) rispetto a quelle scure.
  • Usa bene I colori: i “Pin” (le foto e i video) con più di un colore dominante sono condivisi 3,25 volte in più di quelli che ne hanno uno solo.
  • Le immagini devono essere semplici e pulite.
  • Le foto in cui non ci sono visi ricevono il 23% di repin in più.
  • Le immagini composte da più foto e sviluppate in verticale sono condivise il 67% di volte in più rispetto a quelle orizzontali.
  • Per creare grafiche interessanti, puoi aiutarti con diversi tool (gratuiti), come Canva.com, Quozio.com e Pinstamatic.com.

2) Aggiungi informazioni e dettagli nella descrizione dei tuoi Pin.

Spiega in modo chiaro agli utenti perché dovrebbero interessarsi al tuo prodotto.

  • Sii creativo, evoca gli elementi che caratterizzano la tua immagine di marca.
  • Fai una descrizione di massimo 200-300 caratteri: sono i testi con la percentuale di repin più alta (il 57% in più di didascalie più lunghe o più brevi).
  • Aggiungi il prezzo del prodotto: avrai il 36% in più di possibilità di ottenere un “like”.
  • Concludi la descrizione invitando le persone a compiere un’azione (repinnare, visitare il tuo sito …): c’è l’80% di probabilità in più che gli utenti interagiscano attivamente con te.

3) Scopri cosa piace al tuo target.

I profili degli utenti su Pinterest dicono quali sono le loro passioni e i loro interessi. Fai un’analisi usando il motore di ricerca interno e le parole chiave già inserite nel social network: otterrai informazioni preziose che ti aiuteranno a costruire la tua strategia di marketing e capire chi sono i tuoi potenziali clienti.

4) Usa le board per attirare gli utenti.

Pinterest ti permette di organizzare i contenuti in bacheche (“board”) che, nel loro insieme, raccontano il profilo del tuo brand. Ognuna deve avere un tema preciso, che evochi atmosfere e sensazioni legati al tuo prodotto e che invogli gli utenti ad esplorarla. Sta a te decidere come organizzare immagini e video secondo le tue esigenze e la tua fantasia. Ma fai sempre in modo di scegliere un’immagine di copertina e un nome accattivanti che chiariscano subito qual è il contenuto della board.

5) Gestisci i Pin nel modo giusto.

  • Un errore che fanno in tanti è di pubblicare solo le foto dei loro prodotti. In questi casi gli utenti percepiscono un unico messaggio: “Sto cercando di venderti le mie magliette: comprale!”. E’ il modo più veloce per farli scappare. Le persone vogliono essere coinvolte, divertirsi, non guardare della pubblicità. Come accontentarle? Pubblicando Pin che riguardino i loro interessi: viaggi, moda, cucina, sport, tempo libero … e che siano legati alla tua immagine di marca. Questo attirerà gli utenti e ti permetterà di mostrare le tue magliette senza passare per l’ennesimo, insistente venditore.
  • Non servono centinaia di Pin delle tue t-shirt: ne bastano alcuni ben scelti che invoglino i potenziali clienti visitare il tuo e-commerce per scoprire cos’altro offri.
  • Mostra le tue magliette in contesti reali, in occasioni in cui si potrebbero indossare. In questo modo, gli utenti si immedesimeranno nelle situazioni che descrivi. Ancora meglio: invitali a fotografarsi con addosso le tue magliette e a postare i risultati. Avrai così a disposizione foto autentiche e reali dei tuoi prodotti. Non c’è testimonial migliore di un cliente felice e soddisfatto.

6) Parola chiave: interazione.

Essendo Pinterest un social network, interagire è uno degli strumenti più utili che hai a disposizione. Ecco alcuni modi per relazionarti con potenziali clienti ed aziende:

  • Condividi le foto postate da altri Pinner (utenti o aziende che abbiano un business compatibile al tuo), commentale e inizia un dialogo. Le aziende apprezzeranno la promozione che stai facendo al loro brand e facilmente ricambieranno il favore. Gli utenti inizieranno a conoscerti e a considerarti una personalità competente con tanta passione per ciò che fa.
  • Instaura un dialogo con gli utenti che hanno molta influenza su Pinterest (e che hanno tra i contatti le persone corrispondenti al tuo target): acquisterai credibilità, follower e clienti. E magari potrai iniziare una collaborazione produttiva per aumentare ancora di più il traffico su Pinterest (e sul tuo e-commerce).
  • Crea dei contest: proponi agli utenti una sfida che li diverta e che metta in palio qualcosa di tangibile e desiderabile (una t-shirt in edizione limitata, uno sconto speciale …). In cambio otterrai visibilità e traffico sul tuo sito.

7) Fondamentale: rendi il tuo sito, blog o e-commerce navigabile anche da mobile!

Il 75% degli utenti accede a Pinterest da dispositivo mobile e tu non vuoi perdere così tante possibilità di mostrare le tue t-shirt, vero?

Ora tocca a te: hai qualche altra idea per far crescere il tuo business con Pinterest? Questi suggerimenti ti sono stati utili? Dì la tua nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *